mercoledì 19 novembre 2014

Bulloni per cerchi in lega, sferici o conici?

La sostituzione dei cerchi in acciaio (molti li chiamano in ferro ma in realtà sempre lega è) con omologhi in lega leggera comporta l'incertezza dell'installazione dei vecchi bulloni sui nuovi cerchi, il problema si pone solo quando si acquistano di seconda mano.

L'acquisto di cerchi in lega leggera nuovi è corredato di bulloni adatti, in questo caso il problema non sussiste. Se il proprietario del veicolo utilizza due set di ruote differenti (per la neve e normali) con cerchi di materiali differente deve porre attenzione ai bulloni che utilizza.

In linea di principio quando si è in dubbio su quali bulloni montare meglio chiedere al gommista o all'officina autorizzata della casa dell'automobile, per capire che tipo di bullone va sul cerchio occorre verificare la geometria del bullone e quella del foro sul cerchio.

I bulloni per cerchi sono di quattro tipi:
  • piatti
  • sferici
  • conici
  • flottanti

Su un cerchio predisposto per un bullone sferico non si può montare uno conico e viceversa. La controversia che regna sul web su quale bullone montare su un cerchio in lega mette confusione sviando il punto fondamentale.
Bullone sferico

Il bullone corretto è quello con la geometria (e lunghezza) per quel cerchio, sulla stessa automobile è cosi possibile montare cerchi di materiali diversi con bulloni di geometrie diverse, basta non utilizzare gli stessi bulloni per entrambi.

Utilizzare bulloni non adatti a quel tipo di cerchio può generare tensioni eccessive e creare cricche di fatica, è bene ricordare che il cerchio in lega leggera è più resistente di quello in acciaio ma essendo più duro ha una bassa zona di deformazione plastica.

Ciò significa che fissare un bullone con una determinata geometria su una sede non sua comporta zone di forze non distribuite, quando si prende un buco nella sede stradale la zona di contatto bullone cerchio non distribuisce nel modo corretto l'energia dell'urto.

Avvitare un bullone sferico su una sede conica può rovinare entrambi con il rischio di dover sostituire i cerchi ed acquistare bulloni nuovi. I bulloni quindi non hanno tutte le stesse geometrie della testa, alcuni come i conici e gli sferici sono nominati più spesso degli altri perché più comuni.

Bullone conico

I bulloni piatti ed i flottanti sono meno comuni, i primi si utilizzano nel campo delle competizioni sportive, rally in cima, i flottanti anche ma sono richiesti sui veicoli con i distanziali. 

Bullone piatto con rondella

I bulloni piatti (impiegati con rondella) si riconoscono per la similitudine con i bulloni utilizzati normalmente in altri campi meccanici, i flottanti invece si riconoscono perché hanno il cono mobile in cima al bullone.

Bullone flottante

Nessun commento:

Posta un commento