sabato 23 febbraio 2013

Radiocomando universale per cancelli automatici, clonabili e non

I cancelli d'ingresso ed i garage sono quasi tutti ad apertura controllata da remoto tramite un radiocomando, un motore elettrico, ruote dentate, cremagliere e leveraggi vari permettono l'apertura e la chiusura automatica, la necessità di aprire più ingressi però aumenta il numero di telecomandi presenti a bordo di un automobile.

Accade poi che il radiocomando possa difettare ed è necessario sostituirlo sostenendo cospicue spese, per evitare di perdere tempo a capire quale è il radiocomando che apre cosa e spendere cifre in batterie è meglio acquistare un radiocomando universale per cancelli automatici e garage.

Il radiocomando universale per cancelli automatici o garage ha una funzione di autoapprendimento, per programmarlo basta porlo di fronte al radiocomando che si vuole clonare e premere contemporaneamente i pulsanti, una volta programmato il radiocomando è possibile aprire più ingressi con un solo controllo remoto.

Alcuni radiocomandi per cancelli automatici però non si possono clonare, per capire ciò occorre fare una distinzione tra radiocomandi rolling code e codice fisso, se si possiede un radiocomando a codice fisso il problema clonazione non esiste, per capire quali tipo di radiocomando si possiede basta aprirlo e vedere se vi sono i dip switch, se ci sono allora si possiede un codice fisso.

I dip switch sono delle levette su un componente elettronico, in pratica sono degli interruttori miniaturizzati, la loro corretta sequenza permette di aprire e chiudere un automatismo per cancelli automatici.


Il problema di clonare un radiocomando per cancelli si presenta quando ci si trova di fronte ad un rolling code, in questo caso si deve acquistare un radiocomando originale, ad ogni pressione del tasto del radiocomando si genera una stringa di 66 bit, i primi 28 formano un codice fisso, 32 un codice variabile e gli ultimi 6 risincronizzano il ricevitore.

Ciò significa che clonando un radiocomando rolling code si clona l'ultima trasmissione effettuata e al prossimo tentativo di apertura del cancello la ricevente non recepirà il codice perché sarà variato di 32 bit, la ricevente riconosce i codici variabili che genera il radiocomando e ad ogni trasmissione saranno differenti.

Anche se chi sta cercando un modo economico per clonare un radiocomando rolling code non se ne farà niente di questa informazione è bene dare un spiegazione completa, esiste il modo per copiare questa tecnologia progettata per evitare che i malviventi riescano ad aprire un cancello automatico o un garage.

Il mezzo con cui si può clonare un radiocomando rolling code è il programmatore, il costo non è sostenibile da chi vuole soltanto riuscire ad avere in macchina meno radiocomandi ma se si trova chi ne possiede uno il gioco è fatto, Remocon afferma con il suo programmatore Rolling code non è più necessario acquistare costosi radiocomandi originali.

Con il programmatore Hdc 900 la Remocon sostiene (non è stato testato personalmente) che è possibile riprodurre radiocomandi a codice fisso e rolling code, grazie ad un software ed un database, per clonare un radiocomando rolling code basterà selezionare la voce inerente e si potrà ottenere un radiocomando compatibile con la gran parte delle marche di cancelli automatici.


Il programmatore aggiorna il proprio database tramite ingresso dati usb per cui l'aggiornamento includerà la maggior parte delle marche presenti sul mercato.

Nessun commento:

Posta un commento